O Vergine Maria,

che ci hai ricevuti come figli ai piedi della Santa Croce;

o Madre Misericordiosa,

che sei la Madre di Gesù, Nostro Signore, ma anche la Madre Nostra Celeste, ascolta la voce dei Tuoi figli.

Ecco: ci trasportiamo ai piedi della Croce dove agonizza il Figlio Tuo,

il Cristo Redentore,

nel luogo dove anche Tu agonizzi con il Tuo cuore straziato.

 

O Madre Umile e Pietosa,

che vedi morire la Tua Creatura, Guardaci, o Vergine Maria,

siamo tutti aspersi del Sangue del Tuo Figlio Gesù.

Egli è morto per noi,

per donarci la vita e la pace, in questo e nell’altro mondo.

 

Noi ci volgiamo a Te, o Madre tenerissima,

che sei stata la prima pietra

della nostra redenzione,

per avere vita, salvezza e pace; noi che non siamo meritevoli, per la nostra condotta di vita, contraria e ribelle alla dottrina del Tuo Divin Figlio Gesù,

pur Ti chiediamo tanto.

 

O Madre Clemente,

sì, sappiamo di aver meritato il flagello che ora ci colpisce,

lo riconosciamo umilmente per assomigliare a Te,

che fosti l’umilissima, oltre che la purissima.

 

Ma Tu, o Madre,

oltre che pura sei pietosa.

Pietà, dunque, di noi,

o Vergine Maria, o Immacolata,

che generasti al Mondo la Misericordia stessa!

 

Salvaci, salvaci, o Santissima Maria, dalla furia del ‘nemico’!

Salva le nostre chiese, le nostre case,

i nostri cari che Ti riconoscono Regina e Patrona delle nostre città.

Salva i nostri uomini,

quegli uomini che Tu, Stella del mare, tante volte salvasti dalle marine sventure. Salva noi tutti qui prostrati ai Tuoi piedi; salva quelli che l’infermità impedisce

di essere qui con noi,

ma che vi sono con le loro anime e con il loro soffrire.

Salva anche coloro che, per la loro ostinata volontà,

sono ancora assenti, i figli sviati,

i più disgraziati perché hanno perso la Luce, la Via, la Vita,

a causa della loro lontananza dal Tuo Figlio Gesù, unica e vera Verità.

 

Ora ecco, o Madre,

che per entrare nel Tuo Cuore con la nostra Preghiera,

ci spogliamo da tutti i rancori, dal desiderio di vendetta,

per non essere simili a coloro che sono tali con noi.

In quest’ora particolare, desideriamo ricordare

che siamo tutti figli del Padre Creatore, che siamo tutti fratelli del Tuo Figlio Divino, che siamo tutti amati dallo Spirito Santo.

 

Ricorrendo a Te, o Madre della Consolazione, ricordiamo anche la Preghiera del Tuo Gesù, Martire per noi:

“Padre, perdona loro”

e ora la ripetiamo per tutti,

su tutti, per essere a nostra volta perdonati dall’Eterno Creatore

e salvati da te, o Madre Celeste.

 

Ave, Maria!

Dal Tuo Cuore trafitto

fa’ scendere su noi la Grazia della Salvezza, che si diffonda sulla nostra città,

sulla nostra Patria,

su tutto il mondo che muore fra le rovine, avendo perduto di vista il Cielo.

 

Santa Maria,

prega per noi peccatori, poiché se la Volontà di Dio

si dovesse compiere, per noi, in maniera cruenta, siici a fianco nell’ora della morte,

per portarci con Te, o Vergine Maria,

per vederTi e ringraziarTi tra gli splendori eterni dell'Eterno Gaudio, nell'Eterna Luce di Dio. Così sia.

 

(Salve Regina...)

 

(Da M. Valtorta)