Non tocca solo ai Santi Vangeli ma anche su tutti i Santi e Beati, oggi, vi è una imposizione nel revisionare i loro scritti e reinterpretarli, aggiornarli a seconda delle mode odierne. Cercando, per esempio, di voler approfondire gli scritti di San Massimiliano Kolbe laddove scriveva contro le eresie dei protestanti, è pressoché impossibile perché, se vuoi parlare di San Massimiliano, puoi solo approfondire la Milizia dell’Immacolata – depurata appunto dalle motivazioni – e il suo martirio, punto.

Così se vuoi approfondire il Beato Bartolo Longo, fondatore della nuova Pompei e propagatore del Santo Rosario, devi ricorrere ai testi originali scritti da lui, altrimenti non trovi nulla, oggi, che spieghi le motivazioni, per esempio, del perché l’avvocato Longo diede vita alla devozione dei famosi Quindici Sabati del Mese in onore della Santissima Vergine Maria, la Regina delle Vittorie.