1. Molti vanno in Chiesa, ma non tutti sanno di entrare nella casa di Dio. Preparati nell'andare: spiritualmente, mentalmente e con il cuore.
  2. Recati alla Santa Messa almeno cinque o dieci minuti prima del suo inizio, per prepararti nella preghiera e nel raccoglimento ad una migliore partecipazione al mistero della salvezza.
  3. Entrando in Chiesa, davanti al Signore, inginocchiati, così lo adorerai pubblica mente. Nella lettera ai Filippesi si trova scritto: "nel nome di Gesù, ogni ginocchio si pieghi, nei cieli, sulla terra e sotto terra".
  4. Osserva, nella casa di Dio, un rigoroso silenzio. Nel luogo sacro non possono  essere giustificatele vane chiacchiere. Si può parlare solo per una vera, grave e urgente necessità, per il tempo strettamente indispensabile e sempre e solo sottovoce. Controlla sempre che il tuo telefonino sia spento.
  5. Non entrare mai in Chiesa vestito in maniera indecorosa o, peggio, indecente. Mantieni         sempre un atteggiamento edificante, non andando in giro qua e là con lo sguardo, non          voltandoti a vedere chi entra e chi esce, ma occupandoti solo di parlare con Dio, pensando alle cose di Dio, occupandoti degli affari divini riguardanti il bene del tuo Spirito e di quelli che porti nel cuore.
  6. Nella Messa, vivi profondamente l’Atto Penitenziale chiedendo umilmente perdono per le tue debolezze e mancanze; poni particolare attenzione alla Parola di Dio, alla Preghiera eucaristica.
  7. Ricorda che Gesù ha detto:”Prendete e mangiate, prendete e bevete. Fate questo in memoria di me”. Perciò tutta la Celebrazione tende alla Comunione Eucaristica. Non ci sia una celebrazione in cui non ricevi l’Eucaristia, purché tu sia interiormente pronto a riceverla.
  8. Per ricevere la santa Comunione, accostati a Cristo con molto rispetto e riverenza, consapevole che stai andando a ricevere il Signore del cielo e della terra.
  9. Dopo aver ricevuto Gesù, adoralo, benedicilo e ringrazialo, ascolta cosa ha chiederti per programmare la tua settimana. Dopo il congedo finale non uscire di fretta dalla Chiesa, attendi l’uscita del celebrante.
  10. Quando Gesù è solennemente esposto nell'Adorazione eucaristica, non privarlo della tua presenza offrendogli il tuo amore e il tuo tempo. Sii felice di rimanere per un poco in contemplazione davanti lui.Egli ti sta aspettando per amarti, benedirti, concederti grazie, donarti la sua pace, chiamarti a fare grandi cose nella storia del mondo.

Fonte: http://www.amicidifradaniele.it